CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Reggio Emilia

  • Google Play
  • Apple Store   |  
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube
  • Twitter

Festa di Natale CSI 2019

Festa degli auguri per il Csi che raggiunge i 59 mila tesserati

Splendida serata degli auguri del Centro Sportivo Italiano, ospite della sociatà sportiva "GS Fogliano" la quale, nel teatro parrocchiale, ha saputo accogliere con squisita attenzione e squisiti piatti, quasi 200 persone, tra dirigenti e collaboratori dello stesso CSI provinciale, oltre alle varie squadre di calcio e pallavolo del Fogliano, a genitori, allenatori e dirigenti. 
Sul palco, per il Centro Sportivo, è salito il presidente Alessandro Munarini, che, prima di tutto ha ringraziato il Fogliano per la cortese ospitalità, consegnando poi i premi “Cuore CSI” proprio a due dirigenti della società ospitante: Luca Bigi e Luca Amadei, per la “dedizione e l’impegno mostrati verso il Gs  Fogliano”. Il premio “Cuore Csi” è un riconoscimento che il Centro Sportivo assegna a un atleta, un dirigente o un allenatore che si è particolarmente distinto per il suo attaccamento ai colori della società sportiva alla quale appartiene, tant’è che i nominativi dei premiati vengono puntualmente segnalati proprio dagli stessi gruppi sportivi.
Subito dopo, il presidente Alessandro Munarini ha chiamato sul palco Silvano Benassi, premiato con l’onorificenza più importante assegnato dal Centro Sportivo, il Discobolo d’oro al merito, riservato allo storico dirigente della Folgore Boretto che da oltre trent’anni ricopre il ruolo di responsabile provinciale dei giudici di atletica. A dare ulteriore valore a tale riconoscimento ci ha pensato il presidente onorario del CSI Giuseppe Vaccari, che ha sottolineato l’importanza di figure come quella di Silvano Benassi che ha ricoperto incarichi anche a livello nazionale, così come altre figure del CSI che stanno lavorando col Comitato centrale come Munarini e Bellei. Lo stesso Vaccari ha poi rivelato un altro dato importantissimo: quest’anno il Centro Sportivo di Reggio Emilia ha raggiunto il record storico di tesserati con 59 mila iscritti, un numero straordinario che conferma la qualità delle proposte sportive e formative dell’ente di promozione della nostra provincia, tra i più attivi e prolifici in Italia.
 
Subito dopo è stato assegnato un altro riconoscimento davvero significativo a una figura cardine nella storia locale del CSI: Gianfranco Griffi, un dirigente che ha ricoperto svariati ruoli all’interno del Comitato reggiano, ma anche nel panorama nazionale del CSI, risultando da sempre un elemento preziosissimo. “Grazie Gianfranco - recita la targa consegnata - per il tempo, la dedizione e l’amore che hai donato in tutti questi anni al CSI. Ti auguriamo che la pensione sia una dolce ricompensa delle fatiche passate in Comitato”. A consegnare il riconoscimento sono state le “quote rosa” del Consiglio direttivo, capeggiate da Maria Pia Pieracci.
Dopo le premiazioni del CSI, il Fogliano ha portato sul palco tutte le sue squadre di calcio e le bimbe della pallavolo, ringraziandole per ciò che stanno facendo sul campo e per l’attaccamento ai colori della società parrocchiale.
 
IL COMMENTO DEL PRESIDENTE MUNARINI
“Quale occasione più bella per lo scambio degli auguri di Natale - ha detto il presidente Alessandro Munarini - ospiti a casa di una nostra società sportiva, il Fogliano, che ringrazio per l’accoglienza. La serata è stata l'occasione per premiare due dirigenti della stessa società, Luca Bigi e Luca Amadei e per consegnare un riconoscimento al nostro Gianfranco Griffi, che dopo tanti anni di lavoro si gode la meritata pensione. Infine, la festa degli auguri è stata l'occasione per insignire Silvano Benassi del discobolo d'oro, massimo riconoscimento del Csi a livello nazionale”.
 
SILVANO BENASSI, ritratto in breve.
Silvano Benassi entra giovanissimi nella società sportiva del proprio paese, l’Us Folgore Boretto nella quale, per oltre 40 anni, ricopre tutti i ruoli societari. Da sempre appassionato di sport, ha l’atletica nel cuore e prima da atleta, poi da dirigente e infine giudice di gara rimane legato a quel mondo. Da oltre 30 anni è infatti il responsabile provinciale dei giudici di atletica, per 20 anni è stato anche il responsabile regionale, oltre ad aver collaborato con la Commissione giudici di atletica a livello nazionale.
Negli anni è stato un prezioso “animatore” del mondo dell’atletica leggera, dedicandosi ai giovani attraverso numerosi corsi di formazione per giudici, corsi che tutt’oggi organizza a livello provinciale e regionale. Silvano presta il suo servizio al Csi in forma totalmente gratuita e di volontariato. Per la lunga militanza, per la gratuità come espressione di servizio, per la dedizione e l’amore verso lo sport e i giovani, il Csi ha assegnato a Silvano Benassi l’onorificenza del “Discobolo d’oro”.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok