CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Reggio Emilia

  • Google Play
  • Apple Store   |  
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube
  • Twitter

Finali nazionali calcio a 5: ViaEmilia terzo!

IL VIAEMILIA SFIORA IL COLPACCIO: TERZI AI NAZIONALI

Il ViaEmilia sfiora l’impresa ed esce soltanto ai calci di rigore dalle semifinali scudetto, per poi accaparrarsi il terzo posto battendo i White Devils di Terni col risultato di 6-3, al termine di una partita praticamente perfetta da parte dei reggiani. Ai campionati nazionali di Chianciano Terme, sul campo di Montallese, capitan Gianferrari e compagni hanno disputato una grande partita dal primo all’ultimo minuto, vincendo con un punteggio tennistico, malgrado la forza degli avversari ternani.

Parte forte il ViaEmilia con una conclusione di Gianferrari parata dal portiere Arienzo, mentre nell’azione successiva è l’ottimo Scandellari e neutralizzare una conclusione avversaria, che precede il vantaggio realizzato da De Luca, su perfetto scarico di Viani, con un sinistro magico che si infila sotto l’incrocio dei pali alla sinistra del portiere. Il ViaEmilia vuole raddoppierà, ma Arienzo si supera per due volte, poi capitan Gianferrari trafigge l’ottimo portiere avversario con un sinistro sotto alle gambe dello stesso. Poco dopo, bel gesto dei White Devils, che fermano in un’azione d’attacco accorgendosi dell’infortunio muscolare di Viani durante la stessa. Nell’azione successiva i ternani passano con Angelo Schendo che si gira bene e trafigge Scandellari: 2-1. A quel punto sale in cattedra Maldin Prifty che prima colpisce un palo su tiro libero, poi serve Burani che da destra, calcia in mezzo, trovando la fortuita deviazione di un avversario che sancisce il 3-1. I White Devils reagiscono, ma Scandellari compie due miracoli, poi Gianferrari si divora un gol a porta vuota e il risultato non cambia.

Nella ripresa, passa di nuovo il ViaEmilia, ancora su sfortunata autorete dei ternani poi Gianferrari sbaglia da facile posizione, mentre Scandellari fa gli straordinari su Emiliano Dodai, il migliore dei suoi. Poco dopo, a causa di un’incertezza difensiva in fase di rilancio, lo stesso Dodai riconquista il pallone e segna il 4-2. A metà ripresa, però, ci pensa Piermattei a gonfiare la rete avversaria con una sassata su punizione che inganna barriera e portiere, ma il solito Dodai accorcia negli ultimi istanti: 5-3. Il gol che chiude la gara arriva allo scadere, quando Notari imbecca splendidamente Bonferroni che, tutto solo, a porta vuota, sancisce il definitivo 6-3.


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok