CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Reggio Emilia

  • Google Play
  • Apple Store   |  
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube
  • Twitter

Allenamenti in Zona Rossa

Comunicazione importante

 

 

Nota del Presidente CSI e della Direzione Tecnica CSI

 

 

Un anno fa si è abbattuta una sciagura sul mondo intero. Tutti ne abbiamo fatto le spese e, soprattutto nel nostro mondo, ci siamo dovuti fermare e da allora non siamo più ripartiti. Tra riaperture estemporanee,  chiusure improvvise e sforzi di preparazione approdati a nulla, oggi ci troviamo in una situazione paradossale: abbiamo scoperto da dove, nel mondo dello sport, arrivano i contagi: nello sport organizzato dagli enti di promozione sportiva.

 

Dopo l’appello accorato da parte degli Enti di Promozione Sportiva questa grave mancanza di equità tra Federazioni ed EPS è stata parzialmente sanata (con comunicazione ufficiale del CONI, seguita da Comunicazione Ufficiale del CSI), in quanto è stato sottolineato che le FAQ che presentavano un divieto di allenamento per gli atleti agonisti iscritti a campionati/eventi di preminente interesse nazionale, non hanno di fatto valore legale.

Ci si deve pertanto attenere al DPCM ultimo, che non vieta espressamente nella zona rossa gli allenamenti per gli atleti sopra menzionati, ma solamente gli eventi e le competizioni.

 

Chiarito quindi che in zona rossa è possibile effettuare allenamenti, limitatamente agli atleti agonisti iscritti a campionati/eventi di preminente interesse nazionale, vogliamo francamente invitare tutte le nostre società a utilizzare il buon senso tenendo conto della grave situazione di emergenza sanitaria che stiamo ancora attraversando.

 

Aggiungiamo che durante il fine settimana in cui ci hanno comunicato che la nostra regione sarebbe diventata zona rossa, tutte le commissioni erano al lavoro per convocarvi per una riunione riguardo la ripartenza, avevamo già pronto tutto il materiale e strutturato già i campionati, ma… pazienza. Dovremo rifare tutto un’altra volta e lo rifaremo volentieri, di cuore, spinti dall’amore per quello che facciamo.

 

Ci sono società che non hanno mai ripreso l’attività in palestra o su di un campo sportivo, ma che hanno espresso la voglia di ricominciare, ma, come sempre abbiamo detto, non possiamo non dare loro un minimo di tempo per allenarsi, prima di ritornare a giocare sul serio.

 

Per queste ragioni riteniamo non consono ripartire con l’attività dei campionati il 6 aprile prossimo, semplicemente per il fatto che le società non sarebbero pronte e non abbiamo ancora la certezza che la nostra regione sia fuori dall’emergenza sanitaria o, quantomeno, dai numeri che leggiamo tutti i giorni.

 

Sappiamo che ci tenevate, sappiate che ci teniamo, ma la situazione in cui viviamo non è uno scherzo e necessita riflessioni importanti.

La ripartenza ci sarà, speriamo già ad aprile, ma andremo senza dubbio oltre la metà del mese (forse verso la fine), per garantire a tutti che la situazione possa permettere una ripresa delle attività il più possibile serena.

Attraverso i nostri canali (sito internet, social, newsletter) vi terremo costantemente aggiornati e senza dubbio vi convocheremo per un incontro prima di riprendere.

 

Non possiamo avere la certezza di quando ripartiremo, ma sappiamo certamente che questo avverrà. In quel momento ci troveremo pronti, più forti di prima, temprati dalle esperienze vissute fatte di fatiche, delusioni, disparità di trattamento e rinunce.

Ripartiremo più forti, al vostro fianco, per continuare a regalare sorrisi ai bambini, voglia di incontrarsi e divertirsi ai giovani e agli adulti, accoglienza per le persone anziane e disabili. Lo faremo al vostro fianco pronti, come sempre, a sostenervi e incoraggiarvi.

 

Nuovamente grazie per tutto quello che fate.

 

 


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok